Libri cartacei,
per i nostalgici del vecchio modo di leggere
Vinicio

Il mito che insegna: il Napoli di Vinicio. Tra “calcio totale”, “futebol bailando e futuro prossimo

Alfonso Esposito

Nell’immaginario collettivo, non solo quello dei tifosi partenopei, il Napoli di Luis Vinicio occupa un posto privilegiato, al punto da essere diventato pietra di paragone per chi intende discutere di calcio-spettacolo. A ben vedere, quella squadra era figlia di un felice connubio, tra la precisione organizzativa del ‘calcio totale’ olandese e la vocazione al divertimento tipica del futebol bailado brasiliano. Vinicio ha saputo amalgamare sapientemente  le due filosofie calcistiche, ottenendo un risultato che ha esaltato le qualità individuali mettendole, però, al servizio di un collettivo che ha rasentato la perfezione. E poco importa se quel Napoli non ha vinto lo scudetto per un soffio,  perché da allora è comunque entrato a far parte del mito. Quel mito che ancora oggi può insegnare qualcosa a chi è disposto a far tesoro delle lezioni della storia. 

Alfonso Esposito (Castellammare di Stabia, 1968) è avvocato penalista e cultore della storia del calcio. Da giovane ha accompagnato gli studi di Giurisprudenza con la passione per il calcio, collaborando anche come corrispondente della Gazzetta dello sport. Di recente, per Calcio2000 ha curato la rubrica Ad un passo dalla gloria, dedicata alle promesse non mantenute del calcio italiano. Per Urbone publishing ha già pubblicato Napoli (2017) dedicato ai dieci bomber più rappresentativi del club azzurro, ed Alla riscoperta dell’est (2019), sul calcio d’oltrecortina dal dopoguerra in poi.

12,00 €
Per ulteriori informazioni sull´acquisto, visitace la sezione come acquistare.



formato:  Libri Cartacei     
pagine:  108
codice ISBN:  978-88-32230-60-4
anno di pubblicazione:  2021



TOP